News

Novità » Article

Novità da Avesco: Impianti di upgrading del biogas di HZI BioMethan

Gli impianti di upgrading del biogas HZI BioMethan poggiano su un sistema di container compatti. In tutta Europa l’azienda ha già realizzato oltre 70 progetti di riferimento. In immagine: l’impianto di Zuchwil (SO).

Il lavaggio amminico senza pressione è uno dei due procedimenti utilizzati per il trattamento. Trattamento preliminare 1. Condotta gas grezzo 2. Essicazione e precompressione gas grezzo 3. Desolforazione Upgrading: 4. Colonna di lavaggio 5. Soluzione di lavaggio con ammine rigenerate 6. Soluzione di lavaggio con ammine arricchite 7. Condotta biometano 8. CO2 per altri utilizzi 9. Refrigeratore 10. Scambiatore di calore 11. Separatore CO2 12. Apporto termico 13. Essicazione e compressione del biometano 14. Essicazione supplementare 15. Combustione del gas Utilizzo energetico: 16. Unità di alimentazione 17. Rete pubblica del gas

Il secondo procedimento è la tecnologia a membrana. Trattamento preliminare 1. Condotta gas grezzo 2. Essicazione e precompressione gas grezzo 3. Desolforazione 4. Compressione principale Preparazione del gas: 5. Container con membrana 6. Raffreddamento/essicazione gas con espulsione condensato 7. Filtro a coalescenza 8. Riscaldamento del gas 9. Filtro con carbone attivo (filtro di sicurezza) 10. Filtro antiparticolato 11. Moduli membrana livelli 1-3 12. CO2 per altri utilizzi 13. Biometano 14. Combustione del gas Utilizzo energetico: 15. Unità di alimentazione 16. Rete pubblica del gas

Grazie a questi impianti, compatti e performanti, i gas biogeni grezzi sono trattati all’insegna della sostenibilità, fino a produrre biometano, un agente energetico rinnovabile e di elevata qualità, che può essere utilizzato per alimentare la rete di gas naturale. A seconda della loro ubicazione, gli impianti funzionano impiegando due procedure: il lavaggio amminico senza pressione oppure la tecnologia a membrana.

Il pezzo forte degli impianti di upgrading del biogas, forniti «chiavi in mano» dalla Hitachi Zosen Inova BioMethan (HZI BioMethan), è il sistema a container compatti. Un grande vantaggio è dato dalla tecnologia modulare grazie alla quale l’installazione riesce a coprire uno spettro di prestazioni molto ampio (con una capacità di upgrading del gas grezzo pari a 100 - 5'000 Nm3/h), tanto da rendere gli impianti facilmente adattabili e impiegabili sia nelle piccole che nelle grandi imprese.

Due tecnologie di trattamento: lavaggio amminico e tecnologia a membrana

Per il trattamento dei gas biogeni grezzi, tra cui il biogas o i gas provenienti dagli impianti di depurazione o dalle discariche, sono impiegate due tecnologie: il lavaggio amminico oppure la tecnologia a membrana. L’upgrading avviene attraverso la depurazione e la separazione del CO2 contenuto nei gas grezzi. Dal processo risultano biometano e gas prodotto dal CO2 che può essere impiegato per diversi scopi. Il biometano così generato è di elevata qualità e soddisfa i requisiti necessari per poter essere destinato ad alimentare la rete svizzera di gas naturale.

Avesco: distribuzione e manutenzione degli impianti

Nell’ambito della collaborazione con l’impresa HZI, Avesco si incarica della vendita e si occupa della manutenzione degli impianti sul mercato svizzero, nel ruolo di partner di distribuzione della HZI BioMethan. I clienti ricevono, chiavi in mano, gli impianti di upgrading del biogas e inoltre possono contare sul servizio di Assistenza clienti Avesco, in tutte le regioni del Paese e con la garanzia, come di consueto, di un elevato livello qualitativo.

HZI BioMethan: oltre 70 progetti di riferimento, in tutta Europa

L’impresa HZI BioMethan è una società specializzata in soluzioni volte all’utilizzo energetico di biogas, gas di depurazione, gas proveniente da discariche e gas di combustione. Con oltre dieci anni di esperienza alle spalle e ben 70 progetti di riferimento in tutta Europa, la HZI BioMethan vanta un solido posizionamento sul mercato. In quanto parte integrante del Gruppo globale Hitachi Zosen Inova, con sede a Zurigo, l’impresa ha a disposizione un’infrastruttura versatile e sfrutta la possibilità di scambio nell’ambito della ricerca e dello sviluppo.

«Soluzioni per diversi ambienti operativi»

Christoph Beyer, caposettore Sistemi energetici presso Avesco, afferma: «Siamo molto soddisfatti di poter ampliare il nostro ventaglio di prestazioni nell’ambito dell’utilizzo dei gas biogeni grezzi, grazie agli impianti di upgrading della HZI BioMethan, un prodotto rinomato e consolidato ormai da anni sul mercato svizzero e internazionale. I nostri clienti sono attivi nei più diversi ambiti operativi, ambiti che, nella cornice della Strategia energetica 2050, continueranno a svilupparsi in modo sempre più dinamico. È in quest’ottica che proponiamo, con i gruppi di cogenerazione forza-calore, di nostra produzione, e con gli impianti di upgrading del biogas, soluzioni pertinenti e su misura nel settore delle energie rinnovabili».
 

Desiderate saperne di più sulle soluzioni di upgrading del biogas? Per maggiori informazioni basta un clic qui.