News

Novità » Article

Nuova perforatrice Jumbo Sandvik DT923i ancora più precisione e produttività in galleria

La Sandvik DT923i è una perforatrice automatizzata, con due bracci di perforazione elettroidraulici, perfetta per i lavori di avanzamento.

La DT923i è il modello ideale per lavorare in modo rapido ed efficiente.

Con il nuovo modello DT923i, Sandvik lancia un carro di perforazione Jumbo ad alta prestazione da utilizzare per eseguire i lavori di avanzamento in gallerie e cunicoli. La perforatrice, dotata del nuovo martello perforatore ad alta frequenza della serie RD5 e degli utensili concepiti appositamente per effettuare perforazioni ad alta velocità, offre una precisione e una produttività senza compromessi.

La nuova Sandvik DT923i è una perforatrice automatizzata della serie i, con due bracci di perforazione elettroidraulici, in grado di offrire un elevato grado di rendimento e affidabilità. La perforatrice è computerizzata, provvista di funzioni automatizzate, con posizionamento del braccio gestito dall’operatore. È ideale per le fasi di avanzamento in galleria. La nuova DT923i contempla non soltanto alcune delle funzioni più all’avanguardia nell’ambito della tecnologia informatica, ma impiega anche i nuovi martelli perforatori ad alta frequenza della serie RD5 della Sandvik. Dispone di un sistema di prolungamento rapido e automatizzato delle aste di perforazione, unito a una cabina ergonomica e a un veicolo portante performante pur essendo economico, un tris perfetto che offre una soluzione di perforazione completa ad alta velocità. Concepita per garantire il massimo di sicurezza ed ergonomia all’utenza, la Sandvik DT923i attesta anche un’elevata compatibilità con altri impianti di perforazione Sandvik per quanto concerne le componenti impiegate.

La nuova SB110i impiega una tecnologia con bracci di perforazione rigidi e di forma quadrata, per la quale la Sandvik ha depositato il brevetto, ottimizzata sul davanti con una costruzione articolata che offre, in modo efficace, il 62% in più di copertura laterale. Attraverso il comando proporzionale è possibile manipolare manualmente il braccio in modo preciso e veloce, rendendo così più efficaci e produttivi i lavori in galleria. Inoltre, il nuovo veicolo portante della DT923i può essere provvisto, in via opzionale, di un sistema che permette di evitare la collisione del braccio di perforazione.

La Sandvik DT923i è equipaggiata con alcuni dei sistemi di tecnologia informatica più innovativi per un avanzamento automatizzato in galleria. Subterra, uno dei mandatari incaricati di eseguire i lavori per l’ampliamento della metropolitana di Stoccolma (Svezia) ha messo alla prova la Sandvik DT923i nei primi tre mesi del 2021.

«La macchina è provvista di un’innovativa soluzione IT che razionalizza e automatizza il processo di perforazione», commenta Mattias Widenbrant, vice capoprogetto Lavori in galleria presso la ditta Subterra. «La cabina è stata ottimizzata per offrire un ambiente di lavoro più sicuro, con meno rumore, meno polvere e una migliore visuale. È una perforatrice all’avanguardia che ci permette di lavorare in modo più efficiente, flessibile e redditizio».

Desiderate saperne di più sulla nuova Sandvik DT923i? Prendete contatto con Daniel Fleischlin, responsabile Prodotto, telefono 062 915 81 69, e-mail daniel.fleischlin@avesco.ch.