La guida di tubi idraulici

Ecco come evitare problemi e costi inutili

Scegliere il giusto tubo idraulico è uno dei fattori decisivi per gestire i costi operativi di una macchina edile o di una macchina agricola.

L’autore

Fabian Schmidt dirige a Langenthal il centro Avesco specializzato in tubazioni. È meccanico di macchine agricole AFC e lavora da oltre 15 anni con i tubi idraulici per le macchine edili, forestali e agricole. Fabian segue regolarmente corsi di perfezionamento Caterpillar e forma gli apprendisti Avesco in questo settore. Dal 2018, l’esperto fornisce utili consigli sul tema nel «Vademecum sui tubi idraulici».

Come trovare il giusto tubo idraulico?

Per essere «giusto», il tubo idraulico deve essere adatto, vale a dire in grado di offrire la resistenza richiesta contro pressioni e sollecitazioni, come ad esempio il rischio di abrasione. Va detta una cosa importante: impiegando un tubo più resistente del necessario e lavorando dunque con un tubo poco flessibile, si rischia di spendere di più, senza una vera e propria utilità. Per sapere quali siano le pressioni che un tubo deve poter sopportare, raccomandiamo di consultare il manuale dei pezzi di ricambio allestito dal produttore della vostra macchina. I fabbricanti di tubi idraulici sono inoltre tenuti a indicare su ogni tubo la pressione tollerata. I tubi idraulici Cat sono marcati con un colore altamente resistente in modo che le indicazioni siano ben leggibili, sul lungo periodo. Se avete dubbi dovete insistere e pretendere che il tubo da sostituire sia esaminato. Dovete menzionare la macchina alla quale il tubo è destinato in modo da essere certi di comprare quello giusto. Pensateci: se durante l’anno pagate prezzi elevati, a fine anno, le spese si sommano e ne risulta un importo considerevole. Ciò ancora di più se quando acquistate un tubo di sostituzione scegliete componenti eccessivamente robusti.


Dicitura sul tubo idraulico – ecco che cosa significano le indicazioni

In magazzino avrete certamente diversi tubi idraulici. Per identificare il tubo giusto per ciascuna macchina, sia essa edile o agricola, basta leggere la marcatura o l’etichetta riportata.

Di più


Flessibilità: evita fessure e spaccature

Quanto meno un tubo è flessibile tanto più elevato sarà il rischio che si formino fessure o spaccature, provocate dai movimenti costanti della macchina. Vale una regola generale: quanto più il tubo è flessibile tanto più elevata sarà la sua qualità e tanto più a lungo resisterà a flessioni e piegamenti, anche attorno a un raggio molto stretto.


Protezione contro l’abrasione

In seguito agli innumerevoli movimenti del braccio e ai pezzi della macchina che si spostano in tutte le direzioni, i tubi idraulici entrano costantemente in contatto con componenti metallici e, come spesso accade, con altri tubi in movimento contemporaneamente. Ogni contatto crea abrasione. La superficie del tubo ne viene intaccata e, nel peggiore dei casi, perde la propria tenuta. In pratica, tuttavia, la cosa che più di frequente accade è il fatto che, per via dell’abrasione, i fili di acciaio che corrono lungo il tubo e che gli conferiscono la necessaria resistenza contro la pressione idraulica, siano messi a nudo. Il che è da evitare perché i fili che vengono a contatto con i liquidi possono arrugginire. Diversi strati protettivi della superficie aumentano la resistenza del tubo contro l’abrasione e ne aumentano la durevolezza.

  • Protezione contro l’abrasione: sollecitazioni di media intensità
    Per le sollecitazioni di media intensità, Caterpillar ha sviluppato ToughGuard™ una tecnologia altamente qualitativa. Sul tubo è applicato uno strato in polietilene che protegge il tubo dall’abrasione, da prodotti chimici e dalle intemperie, riducendone solo minimamente la flessibilità. Tutti i tubi idraulici Cat sono disponibili anche nella variante ToughGuard™.
  • Protezione contro l’abrasione: spigoli affilati
    Quando il tubo idraulico entra spesso in contatto con parti molto affilate, ad esempio gli spigoli, spesso è sensato optare per una spirale in materiale sintetico come protezione. La spirale è arrotolata attorno al tubo. Il vantaggio? Grazie alla forma a spirale la flessibilità del tubo è preservata in larga misura.
  • Protezione contro l’abrasione: grossi spigoli
    I tubi spiralati hanno una spirale di metallo che funge da protezione. Questa opzione è adatta soprattutto in caso di contatti frequenti e violenti con grossi spigoli, urti o contatti con il suolo.

Protezione delle persone

Per quanto concerne i tubi idraulici in prossimità dei quali si trovano delle persone, ad esempio in caso di aggregati, talvolta è prescritta per legge una protezione mirata. Tale protezione consiste per lo più in un involucro di nylon che ricopre il tubo. Nel caso in cui l’olio idraulico dovesse fuoriuscire da una fessura o da un foro, zampillando sotto la pressione elevata, il liquido resterà intrappolato nell’involucro.


Raccordi per tubi idraulici: Raccordi a pressare, pezzo unico o due pezzi?

I raccordi a pressare ovvero i raccordi per i tubi idraulici utilizzati nelle macchine edili (p. es. escavatori) o nelle macchine agricole (p. es. trattori) consistono di un nipplo a pressione e di un manicotto. Nel caso dei raccordi a pressare formati da una sola parte, il nipplo e il manicotto sono realizzati in un pezzo unico di metallo fuso. Nei raccordi a pressare formati da tue parti distinte invece il nipplo e il manicotto sono due pezzi separati. Durante l’assemblaggio si pressa il manicotto, sotto l’effetto di un’elevata pressione, sul tubo e sul nipplo. In questo modo è creato un collegamento stagno. Il vantaggio del raccordo formato da un pezzo unico consiste nel fatto che, grazie al pezzo fuso, si elimina il rischio di eventuali parti non ermetiche.

Il raccordo in due parti invece è più soggetto al rischio di perdita di ermeticità, soprattutto lì dove manicotto, tubo e nipplo sono stati pressati insieme.

Attenzione: le definizioni spesso usate nel linguaggio corrente raccordo o raccordo per tubo idraulico/raccordi a pressare per tubi idraulici possono dar luogo a malintesi. Il termine raccordo idraulico indica in realtà i raccordi a innesto e i raccordi a vite per tubi idraulici usati per collegarli agli aggregati. I raccordi idraulici dispongono di una valvola per evitare la fuoriuscita di olio al momento di staccare gli aggregati. I normali raccordi a pressare non hanno questa valvola.
 

Costruzione tubi idraulici – passo per passo

Raccordi a pressare, pezzo unico (a sinistra) o due pezzi.


Spellare o no?

Per alcuni tubi, è necessario togliere la parte superiore e interna dello strato protettivo a ogni estremità alla quale il tubo viene collegato con il raccordo a pressare, in modo da far aderire meglio il raccordo - si dice che occorre «spellare» il tubo. Attenzione: contrariamente a quanto vien detto, questa procedura non concorre realmente a creare un assemblaggio tra tubo e raccordo più resistente. Anzi, eliminando una parte dello strato protettivo, si rischia di mettere a nudo i fili d'acciaio del tubo. Ciò riduce la resistenza alle intemperie, aumenta il rischio di ruggine e rende generalmente il tubo più fragile in quel punto.


Sostituire un tubo idraulico – ecco tutto ciò a cui occorre prestare attenzione

Scoprite, passo dopo passo, in che modo sostituire in tutta sicurezza i tubi idraulici delle vostre macchine edili e agricole e quando invece è meglio rivolgersi a uno specialista.

Saperne di più


Aggregati: forti sollecitazioni per tubi e raccordi

Quando si impiegano aggregati, ad esempio un martello, i tubi idraulici e i raccordi sono sottoposti a forti sollecitazioni, causate dai frequenti impulsi con cui l’olio idraulico è pompato attraverso i tubi. Per far fronte a queste particolari sollecitazioni andrebbero utilizzati tubi e raccordi ad hoc. Caterpillar ad esempio ha sviluppato il tubo XT-3 e i raccordi High Vibration per questo ambito di intervento specifico.


Lunghezza dei tubi: come viene misurata?

La lunghezza di un tubo idraulico è misurata, di regola, da una superficie di tenuta all’altra, alle due estremità del tubo. La misurazione può però essere effettuata anche in altro modo. Informatevi su come avviene una corretta misurazione. Eviterete così che, al momento dell’ordinazione, siano confezionati tubi troppo lunghi o troppo corti.

(1) Raccordo a pressare (2) Superficie a tenuta, (3) Tubo. Per i tubi idraulici, di regola, la lunghezza del tubo è misurata da una superficie di tenuta all’altra, alle due estremità del tubo. Nel caso dei raccordi a gomito si misura a metà della superficie a tenuta.


Attenzione alla pulizia dei tubi

I moderni sistemi idraulici sono soggetti a sporcizia e impurità. Una delle più frequenti fonti di impurità sono i tubi idraulici non puliti a sufficienza. Ciò vale non soltanto per i tubi usati che vengono smontati e rimontati sul cantiere, bensì anche per i tubi nuovi acquistati presso un concessionario specializzato. Infatti, quando si taglia un tubo della misura desiderata, è inevitabile che vi siano delle particelle di sporco o dei trucioli di metallo che si insinuano all’interno. Fate attenzione affinché tali particelle siano eliminate. Una variante che permette di conciliare pulizia efficace e costi è la cosiddetta pulizia tramite proiettile. Con l’aria compressa il proiettile in spugna viene sparato all’interno del tubo. La procedura può essere ripetuta, senza costi supplementari, tante volte quanto necessario, vale a dire fino a quando il proiettile non uscirà dal tubo completamente pulito.

Proiettile in spugna, prima (a destra) e dopo la pulizia di un nuovo tubo idraulico.

Importante: i proiettili vanno stoccati in un luogo protetto dalla luce, altrimenti diminuisce la capacità di assorbire particelle. A proposito dello stoccaggio: anche dal concessionario i raccordi a pressare vanno sempre conservati in un posto pulito, lontano dal luogo in cui avviene il taglio dei tubi. Una volta pronti i tubi idraulici, è consigliabile dotare i raccordi a pressare di un coperchietto di protezione, onde evitare che durante il trasporto si infiltrino impurità.


Riparare i tubi idraulici: perché conviene non farlo

In caso di problemi con un tubo idraulico sarebbe ideale farlo semplicemente riparare o ripararlo voi stessi. In genere si crede che è sicuramente possibile riutilizzare almeno alcuni componenti. Ma date retta a noi: vi conviene non farlo! I tubi idraulici usati che presentano un problema vanno sempre sostituiti completamente, raccordi a pressare compresi. Associazioni professionali quali l’assicurazione legale contro gli infortuni tedesca (cfr. Regola 113-020) specificano: «Le tubazioni idrauliche non devono essere riparate né riassemblate con parti vecchie. Le tubazioni idrauliche difettose devono sempre essere sostituite». Il motivo: i tubi idraulici, soprattutto nelle moderne macchine edili, sono esposti a pressioni di esercizio molto elevate e quindi a un’usura costante. Oltretutto non è mai completamente chiaro da quanto tempo un tubo e i suoi componenti, quali raccordo a pressare e guarnizione, sono stati utilizzati effettivamente. Inoltre, in caso di sostituzione di uno o di entrambi i raccordi a pressare, non c’è praticamente nessuna garanzia che venga usata una sostituzione esattamente compatibile con il tubo flessibile. Nei moderni processi di pressatura sono decisivi i decimi di millimetro.

Pressioni enormi, grado di usura non evidente e problemi di compatibilità: per tutti questi motivi far da sé è troppo rischioso.

Si sconsiglia assolutamente la diffusa pratica di tagliare il manicotto nei raccordi a pressare in due pezzi, di sostituire manicotto e tubo flessibile e riutilizzare il nipplo a pressare. Tuttavia, questa soluzione viene adottata spesso quando non è disponibile o non si può ordinare rapidamente il nipplo a pressare adeguato. Questa procedura comporta dei rischi poiché:

  1. il nipplo a pressare può aver iniziato ad arrugginire. Questo problema non è sempre facile da individuare, ma riduce la robustezza del componente;
  2. sulla madre del nipplo a pressare può essersi formata della ruggine. Anche se lo strato è minimo, può succedere che la filettatura non chiuda più come dovrebbe;
  3. il materiale di tenuta (ad es. O-ring) può essere diventato fragile o, nel caso di nippli senza anello di tenuta, il cono di tenuta può essere compresso. Entrambi i problemi possono provocare possibili perdite.

Avvalersi di un proprio magazzino per i tubi idraulici di ricambio

Ecco alcuni utili suggerimenti se in azienda desiderate organizzare il vostro stock di tubi idraulici di ricambio.

Avvalersi di un proprio magazzino per i tubi idraulici di ricambio


I grandi vantaggi delle elevate pressioni idrauliche nell’attività quotidiana comportano tuttavia, se maneggiate in modo improprio, anche un grande potenziale di pericolo per l’uomo e la macchina. Per legge la pressione di scoppio dei tubi idraulici deve essere quattro volte superiore alla pressione di esercizio. Ma non fatevi ingannare se qualcuno vuole convincervi che quindi il «margine è più che sufficiente» e che non è necessario essere troppo precisi.

Il tubo idraulico perde: che fare? Se la vostra azienda dispone di una propria officina dotata dell’infrastruttura adeguata, allora contattatela. In alternativa potete ricorrere a un servizio per tubi idraulici mobile (in Svizzera Cronoflex offre ad esempio un servizio su tutto il territorio), a un tecnico di servizio presso la vostra officina meccanica regionale o a un’azienda specializzata come il centro tubazioni di Avesco.

In ogni caso: non fate compromessi quando si tratta della sicurezza.

Accordo a pressare in due pezzi composto da manicotto (pezzo a sinistra) e nipplo a pressare con madre e anello di tenuta nero (a destra).


Riparare e allungare i tubi per climatizzazione

I tubi per climatizzazione sono molto robusti e in linea di principio sono concepiti per l’intera durata di un impianto di climatizzazione. Tuttavia, se un tubo refrigerante dovesse presentare una perdita (vedi sotto «Possibili cause»), la sua completa sostituzione può risultare molto costosa. Lo stesso accade se dovesse essere necessario un tubo più lungo. Sostituirlo tutto può essere molto caro. Soprattutto i condotti di climatizzazione di alta qualità possono pesare sul budget con diverse centinaia di franchi. Un’alternativa veloce, semplice e soprattutto conveniente (in genere senza lavori di preparazione e subito fattibile) alla sostituzione dell’intero tubo consiste nel sostituire solo la parte difettosa. Il sistema VULKAN LOKRING / LOKCLIP è quello più valido per questo scopo. È indicato per i condotti di tubi negli impianti di climatizzazione delle macchine edili, delle macchine agricole, dei veicoli commerciali e delle automobili. Con LOKRING / LOKCLIP, la connessione e la pressatura ermetica (pressione fino a 25 bar) vengono effettuate manualmente in modo molto semplice per mezzo di pinze di montaggio, e nel Centro tubazioni di Avesco non durano di norma più di 45 minuti. La pressione di scoppio delle connessioni con questo sistema è la seguente: da tubo a tubo: 250 bar; da tubo a flessibile: 121 bar; da flessibile a flessibile: 121 bar. Il sistema LOKRING / LOKCLIP permette anche di allungare i tubi per climatizzazione. Maggiori informazioni sulla tecnologia LOKRING / LOKCLIP per veicoli sono riportate qui.

 

Possibili cause per tubi di climatizzazione difettosi

Che si tratti di macchine per l’edilizia, macchine agricole, veicoli commerciali o automobili private, le cause per un tubo di climatizzazione difettoso, e quindi di un probabile accresciuto fabbisogno di prodotti refrigeranti, sono in genere le stesse:

  • p. es. danneggiamento del compressore di climatizzazione o del tubo di scappamento a causa del caldo, in caso di mancanza di una protezione sufficiente (p. es. piastra di conduzione di calore, film di protezione termica);
  • danneggiamento dovuto a parti taglienti, se il tubo per la climatizzazione è stato posto male;
  • il caso classico: danni provocati dalle martore
Riparare e allungare i tubi per climatizzazione

Tipi di connessione
I Connessione tra tubi d’alluminio e tubi flessibili
II Connessione tra tubi flessibili
III Connessione tra tubi d’alluminio

Componenti
1 giunto per connessione tubo in alluminio-tubo flessibile
2 supporti clip in plastica
3 clip in acciaio inossidabile per pressare e fissare il tubo
4 giunti per connessione tra tubi flessibili
5 giunti per connessione tra tubi in alluminio
6 anelli per pressare e fissare i tubi sui raccordi
+ Tubo per climatizzazione
* Condotto per climatizzazione

Centro Avesco specializzato in tubazioni: disponibili anche tubi per aspirazione e climatizzazione, come pure tubi per pulitori ad alta pressione

A Langenthal, il Centro Avesco specializzato in tubazioni offre, oltre a una gamma completa di tubi idraulici Cat, anche tubi per l’aspirazione e materiale per i tubi da utilizzare con i pulitori ad alta pressione delle marche correnti. È inoltre a disposizione una vasta scelta di tubi originali Cat per impianti di climatizzazione per i raccordi correnti impiegati nelle macchine edili Cat.

Domande sul tema tubi idraulici? Il nostro Centro Avesco specializzato in tubazioni è a vostra completa disposizione (telefono: 062 915 80 73; e-mail: schlauchcenter@avesco.ch.